Giorno 4º - Umiltà


"L'amore non si ostenta, non si gonfia di orgoglio" (cfr 1 Cor 13, 4 bis)

Riflessione
L'umiltà è la virtù che perfeziona tutti gli altri, e senza la quale nessuna di loro si radichi e si matura, in modo che rende in grado di riconoscere gli errori, a chiedere aiuto, a chiedere perdono e, soprattutto, di perdonare. 

"Tu non sei umile quando si umiliarti, ma quando è umiliato e accetta la umiliazione per Cristo” (San Josemaría, Cammino, 594)

Uomo

Gesù Cristo, Mio Redentore, che in questo mondo avestri saputo essere umili. Tu, essendo Dio, avestri saputo chiedere l'aiuto dei Tuoi amici, hai chiesto l'acqua per il samaritana quando Voi avesti sede (cfr Gv 4, 7), hanno accettato l'aiuto di Cireneu quando la croce ho causato sovraccarico, (cf. Lc 23, 26), aiutame chiedere aiuto, il perdono e riconoscere che senza di Te non posso essere fedele alla mia vocazione.

Mia Madre, Signora della Carità, aiutami a non essere arrogante, ma docile. Tu che non hanno commesso qualcuno peccato e sapeste convivere con tutti gli uomini e donne peccatori, ad amarli e accettarli come figli, aiutami ad amare e perdonare i limiti e gli errori di quelli intorno a me e anche chiedere perdono ogni volta che rendere necessario, sia a Dio, nel sacramento della confessione, sia per i miei fratelli, con umiltà e verità.

Donna

Gesù Cristo, mio Signore, tu sei mite e umile di cuore, così hai accettato l'accoglienza dei tuoi amici in questo mondo, come a Betania (cfr Mt 21,17) e a casa di Zaccheo (cfr Lc 19, 5), fanno il mio cuore simile al tuo, così anch’io imparerei che ho bisogno di aiuto e la correzione per maturare e crescere nella virtù dell'umiltà.

Mia Madre, Signora della Carità, aiutami a non essere arrogante, ma docile. Tu che non hanno commesso qualcuno peccato e sapeste convivere con tutti gli uomini e donne peccatori, ad amarli e accettarli come figli, aiutami ad amare e perdonare i limiti e gli errori di quelli intorno a me e anche chiedere perdono ogni volta che rendere necessario, sia a Dio, nel sacramento della confessione, sia per i miei fratelli, con umiltà e verità.

PREGHIERA PER OGNI GIORNO

Benedetta sia la Tua purezza e per sempre cioè, perché in bellezza così graziosa tutto uno Dio ricrea Se stesso. A Voi, celeste Principessa, Vergine, Sacra, Maria, offro in questo giorno l'anima, la vita e il cuore. Non lasciarmi, Madre mia, morire senza confessione.

3 Ave-Maria

Postar um comentário

Google+ Followers

Translate

  © Blogger template Shush by Ourblogtemplates.com 2009

Back to TOP